Creare tre zone distinte in un unico ambiente era l’esigenza progettuale di questa casa, dove cucina, pranzo e living convivono distintamente nello stesso spazio, ognuno conservando la propria peculiarità in armonia con le altre zone.

Le colonne della cucina sono mimetizzate nella nicchia illuminata ed evidenziano il colore caldo dei pensili divisi da una diversa colorazione delle pareti: una divisione virtuale e visiva tra la cucina e la zona pranzo. Il tavolo, così, vive in una sua dimensione e le mensole “Space”, sottopensile con lo schienale in legno, si contrappongono al minimalismo della zona lavoro della cucina.

Il colore della parete della zona pranzo è stato poi ripreso nel living e nella zona TV, sempre con l’intento di distinguere gli spazi relax dalla cucina. Solo la texture della parete è diversa essendo stata utilizzata la microriga di Kerakoll con la luce dell’applique che ne esalta la tridimensionalità.

Nei bagni la luce è protagonista: i Projecteur di Nemo disegnati da Le Corbusier nel bagno piccolo, con uno specchio dalle dimensioni generose che ne amplifica lo spazio; nel bagno finestrato un doppio taglio di luce illumina e accentua la piacevole atmosfera data dai colori caldi degli arredi e dei rivestimenti.

Torna alle realizzazioni
Chiedi un preventivo

Progetti correlati